Pagina iniziale

Traduzioni

Traduzioni

OPEN YOUR MIND TO THE WORLD

A&A offre un servizio di traduzioni, traduzioni Giurate, Certificate e Apostille nelle lingue Inglese, Francese, Portoghese, Spagnolo Russo, Arabo , Tedesco vs. Italiano e viceversa.

È fondamentale informarsi presso lo specifico ente di destinazione per sapere esattamente che tipo di traduzione venga accettata , se serva o meno la legalizzazione (o l’apostille), e se questa vada apposta sia prima che dopo la traduzione.

È importante che i clienti ci forniscano questo tipo di informazioni per potergli garantire il servizio adatto alle loro esigenze.

L’atto straniero, se redatto in lingua diversa dall’italiano, deve essere accompagnato da traduzione asseverata, che sia una copia fedele del testo originale. Ovviamente varrà lo stesso per gli atti italiani da far valere all’estero, richiedendo la traduzione verso la lingua del paese di destinazione.

Traduzione Certificata

La traduzione asseverata, anche detta giurata, è necessaria per dare valore legale a un documento da presentare presso un qualsiasi ente per svariati motivi. Senza l’asseverazione, la traduzione del vostro certificato non ha alcun valore legale. L’asseverazione viene fatta infatti in tribunale, presso il giudice di pace o un notaio e prevede il pagamento di marche da bollo. ( Euro 16 fino a 100 righe, verbale di giuramento compreso. Il Verbale ha 25 linee) .

Anche la traduzione certificata serve a dare valore legale alla traduzione ma attraverso un procedimento più snello. La traduzione infatti viene accompagnata da un “Certificato di accuratezza della traduzione” che riporta tutti i dati del traduttore, con firma e timbro, in cui si dichiara (al pari del Verbale di Giuramento dell’asseverazione) di aver tradotto in buona fede e in maniera fedele e completa.

L’apostille

1 – Alcuni documenti da far valere all’estero devono essere legalizzati (o apostillati) prima di essere tradotti. Quindi bisogna prima procedere alla legalizzazione dei documenti.

2- A&A si occuperà di recarsi alla Procura della Repubblica o alla Prefettura della città in cui i documenti sono stati rilasciati per la legalizzazione o apostillazione di essi. In seguito, si potrà procedere alla traduzione integrale, ovvero, di tutti i timbri e le firme presenti nel documento che verranno tradotti insieme al suo contenuto.

I documenti che devono essere legalizzati

La legalizzazione è un requisito essenziale affinché un atto possa produrre i suoi effetti legali in un paese straniero. Complessivamente, è richiesta per:

• atti e documenti rilasciati/prodotti in Italia affinché abbiano valore all’estero;

• atti e documenti rilasciati/prodotti all’estero affinché abbiano valore in Italia.

Casi di esenzione dalla legalizzazione

Esistono dei casi particolari in cui i documenti o atti sono esenti dall’obbligo della legalizzazione in virtù di particolari leggi o di accordi internazionali Sono esenti dalla legalizzazione della firma gli atti e documenti rilasciati all’estero dalle, a condizione che rechino l’Apostille (un timbro speciale attestante l’autenticità del documento e la qualità legale dell’Autorità rilasciante).
Secondo la Convenzione di Londra del 7/6/1968 sono esenti da legalizzazione gli atti redatti dai rappresentanti diplomatici e consolari dei seguenti Paesi: Austria, Cipro, Estonia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Moldova, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia.

Ai sensi della Convenzione di Bruxelles del 25/5/1987, è stata soppressa fra Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda, Italia ogni forma di legalizzazione o qualsiasi altra formalità equivalente o analoga.